ASSOCIAZIONE “Sistema Multiproposta”

• Incontri rivolti agli alunni in difficoltà

“Imparare ad imparare: il metodo di studio”

Premessa

La ricerca scientifica ha evidenziato l’importanza di potenziare la capacità metacognitiva del pensiero per migliorare l’apprendimento, la motivazione verso il compito e, quindi, per facilitare la riuscita scolastica.
Tali competenze sono necessarie nelle diverse fasi della carriera scolastica e possono essere imparate sia attraverso la mediazione degli adulti sia attraverso il confronto con i coetanei.
Il progetto educativo prevede quindi diversi incontri mediati da un adulto esperto in grado di articolare esperienze che possano promuovere, nei bambini/ragazzi, abilità di regolare i propri processi cognitivi e “imparare a imparare”.

Obiettivi:

L’obiettivo generale del laboratorio è quello di sostenere gli alunni in difficoltà attraverso un percorso interattivo di esercitazioni guidate per lo sviluppo di competenze ed efficacia nello studio sulla base della conoscenza metacognitiva.

Obiettivi specifici:
Imparare a:
– organizzare il tempo per lo studio
– individuare le strategie adeguate per uno studio efficace
– prendere appunti durante le lezioni
– studiare sui libri di testo
– pianificare il ripasso degli argomenti studiati
– affrontare diversi tipi di verifiche
– vincere l’ansia di prestazione

Modalità: laboratoriale/interattiva tra gli alunni partecipanti, in maniera da promuovere il confronto sugli argomenti trattati.
Il percorso prevede incontri con i genitori e gli insegnanti degli alunni coinvolti

Tempo: 12 incontri a cadenza settimanale che includono la diagnosi iniziale sulle capacità/difficoltà di studio degli allievi e la valutazione finale riguardante le competenze acquisite.

Da ottobre 2015 a maggio 2016

Target: Alunni del secondo ciclo della scuola primaria e primo ciclo della scuola secondaria.

Gli insegnanti/genitori interessati possono contattare la dott.ssa Lilian Landriel
lilian.landriel@yahoo.it

Share →
SISTEMA MULTIPROPOSTA
L’obiettivo è contribuire alla prevenzione dell’insuccesso scolastico attraverso una didattica che sappia educare l’intelligenza e recuperare le difficoltà di apprendimento.
EDUCARE L’INTELLIGENZA
Vivere in un società complessa richiede in misura sempre maggiore flessibilità mentale, pensiero strategico, autoregolazione cognitiva, consapevolezza del proprio modo di operare.