Programma di Arricchimento Strumentale

Finalità

Il corso si propone lo sviluppo e il potenziamento delle abilità cognitive e metacognitive dei ragazzi con  problemi di apprendimento e l’aumento, da parte di tutti gli allievi, della capacità di riflettere sui processi messi in atto nella soluzione dei compiti.
Uno dei concetti fondamentali sui quali R.Feuerstein costruisce il suo metodo è quello della modificabilità cognitiva strutturale, che richiede una forte mediazione del senso di competenza da parte degli adulti verso I bambini e I ragazzi. E grazie alla mediazione che I ragazzi acquistano flessibilità di pensiero e capacità di adattarsi ai cambiamenti, da quelli legati alla complessità crescente del programma scolastico a quelli  del mondo circostante, della società in costante evoluzione.
La diffusione del metodo in quasi tutti I Paesi del mondo dimostra che la fiducia dell’Autore sulla possibilità di ottenere buoni risultati è confermata. In sintesi, è ormai dimostrato che:

  • I risultati ottenuti permangono con il passare del tempo
  • I soggetti a rischio che hanno beneficiato del metodo hanno acquisito maggior sicurezza e migliore capacità di riflessione
  • La maggior parte degli allievi  che hanno seguito il P.A.S. ha potenziato gli strumenti del pensiero e dell’apprendimento,  modificandosi  cognitivamente e dimostrando maggiore efficacia nell’affrontare I problemi

L’efficacia dell’intervento dipende, oltre che da una corretta mediazione, anche dalla sua durata, che non deve essere inferiore ai quattro mesi, con una applicazione costante di due-tre ore alla settimana.

Obiettivi generali

  • raggiungere, da parte degli adulti, una adeguata padronanza dei concetti di base dell’educazione cognitiva
  • ottenere una buona padronanza dell’impianto teorico del metodo e degli strumenti didattici, attraverso una simulazione pagina per pagina
  • riflettere sulle modalità di mediazione per una attiva interazione docente-allievo

Obiettivi specifici

  • correggere, negli allievi, le funzioni cognitive carenti
  • creare una motivazione intrinseca al funzionamento mentale efficiente
  • creare l’insight, cioè la capacità di introspezione
  • produrre motivazione intrinseca al compito
  • cambiare il ruolo del soggetto, da passivo ad attivo produttore di informazioni

Metodologia di lavoro

Il corso è interamente interattivo, poiché richiede costantemente un confronto tra I corsisti a il docente. La metodologia è attiva e ogni lezione rappresenta un modello di riferimento generalizzabile all’ambito scolastico.

Strumenti  P.A.S.

  • organizzazione punti
  • confronti
  • percezione analitica
  • organizzazione spaziale I
  • organizzazione spaziale II
  • organizzazione temporale
  • classificazione
  • relazioni familiari
  • istruzioni
  • progressioni numeriche
  • sillogismi
  • pochoirs
  • illustrazioni
  • relazioni transitive

Svolgimento

La formazione completa al P.A.S. Richiede non meno di 130 ore divise in tre livelli.

Primo livello ( 40 ore )

Introduzione al programma e alle sue basi teoriche:

  • intelligenza e cognizione
  • modificabilità cognitiva strutturale
  • le funzioni cognitive carenti
  • conoscenza dichiarativa, conoscenza procedurale
  • modalità associativa, modalità inter-relazionale
  • la generalizzazione
  • la mediazione da parte dell’adulto
  • il patto pedagogico con gli alunni

Strumenti

  • Organizzazione Punti
  • Orientamento Spaziale I
  • Confronti
  • Percezione Analitica

Esecuzione pagina per pagina degli esercizi e discussione in gruppo sulle procedure messe in atto nella soluzione. Generalizzazione e Bridging.

Secondo Livello ( 45 ore )

Approfondimento di alcuni aspetti teorici e metodologici:

  • aspetti  della mediazione didattica: i criteri di mediazione
  • indurre e sostenere la motivazione intrinseca
  • la Carta Cognitiva

Strumenti

  • Organizzazione Spaziale II
  • Organizzazione Temporale
  • Relazioni familiari
  • Classificazione
  • Istruzioni
  • Illustrazioni

Terzo Livello ( 45 ore )

  • la costruzione sociale della conoscenza
  • lo schema della lezione come supporto alla generalizzazione di funzioni, concetti, strategie

Strumenti

  • Progressioni numeriche
  • Sillogismi
  • Pochoirs
  • Relazioni transitive
SISTEMA MULTIPROPOSTA
L’obiettivo è contribuire alla prevenzione dell’insuccesso scolastico attraverso una didattica che sappia educare l’intelligenza e recuperare le difficoltà di apprendimento.
EDUCARE L’INTELLIGENZA
Vivere in un società complessa richiede in misura sempre maggiore flessibilità mentale, pensiero strategico, autoregolazione cognitiva, consapevolezza del proprio modo di operare.